fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
carugatemozione

CARUGATE
È BOTTA E RISPOSTA TRA PD E ASSESSORE CORRIAS SUGLI AFFITTI DEGLI SPAZI COMUNALI

feb 17 • Cronaca, Home, Politica e AmministrativaNessun commento

La Pro Loco si avvicina ormai alla sua presentazione ufficiale a tutta la cittadinanza, che avverrà venerdí 24 febbraio alle ore 20.30 presso l’auditorium dell’Atrion di Carugate; nel frattempo però il disappunto del Partito Democratico non si è ancora placato.

La questione che ha fatto sorgere lamentele riguarda l’affitto degli spazi comunali usati come sedi dalle associazioni. Il PD, infatti, ha fatto notare delle disparità nel trattamento da parte dell’amministrazione nei confronti della neo Pro Loco, alla quale sembrerebbe che lo spazio sia stato concesso gratuitamente a differenza di quanto avvenuto con la loro associazione.

“Non ci piacciono le modalità con cui vengono prese queste decisioni che pesano su realtà importanti per la nostra città, quali sono le associazioni. Bisogna seguire delle procedure, discutere nelle commissioni i regolamenti, parlarne in consiglio comunale, e invece nulla di ciò viene fatto. Inoltre il principio deve essere o tutti o nessuno. C’è troppo pressapochismo” lamentano gli esponenti PD che si sono appellati alla Giunta per fare chiarezza sulla questione.

La risposta dall’amministrazione non ha tardato ad arrivare: “L’associazione Pro Loco non deve pagare il canone annuo per l’uso di uno spazio Comunale – ha spiegato l’assessore al Commercio Francesco Corrias - perché, ai sensi della legge 383/2000 il profilo giuridico della Pro Loco ha ottenuto la qualifica di Associazione di promozione sociale, ‘Utilitas publica’, come, per esempio, la Protezione Civile. I Comuni possono avvalersi della loro collaborazione per la cura e la promozione del territorio, a vantaggio esclusivo della comunità. Tutto questo, nella determina di Giunta del 31.01.2017, è stato spiegato in maniera chiara”.

Per il Partito Democratico però: “La Proloco è un’associazione come tutte le altre, dato che non è mai stato fatto l’iter legislativo obbligatorio per la costituzione partecipata della stessa“. Una cosa questa, su cui, ancora, le posizione con la Giunta divergono. E’ ancora Corrias ha sottolineare come “tutti i passaggi istituzionali siano stati rispettati, a seguito della costituzione del gruppo promotore”. Si parla quindi della presenza di uno statuto, di un atto costitutivo, di una registrazione per l’Agenzia delle Entrate, dell’iscrizione all’ U.N.P.L.I. e di quella al Registro delle Associazioni del Comune.

Ma i democratici vanno a valanga, e incalzano con una critica più ampia relativa agli affitti per gli spazi comunali: “Su quali basi sono stati fissati i prezzi? Perché non è stato fatto un regolamento? Perché viene deciso tutto dalla giunta? Dove sta la chiarezza? A tutte queste domande, attendiamo risposte, dal Sindaco e dai suoi assessori“.

Ed eccole le risposte, che arrivano sempre dall’ assessore al Commercio Francesco Corrias:Concordiamo assolutamente per il resto, che la cessione o meno degli spazi immobili comunali alle associazioni vada regolamentata – ha concluso- Carugate è da 15 anni che aspetta questo regolamento! Da parte nostra abbiamo già dato mandato agli uffici preposti di redigere il tutto. Nel frattempo, dovendo dare delle risposte alle associazioni richiedenti, si è semplicemente applicata la regola del ‘buon senso’: chi utilizza, per più giorni e più ore, gli spazi comunali, paga di più di chi li utilizza meno”. 

 

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »