fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
cassinadepecchi

CASSINA DÈ PECCHI
RIDEFINIZIONE DELLE DELEGHE A METÀ MANDATO. MANDELLI: “AVANTI SU TUTTI GLI OBIETTIVI STRATEGICI”

nov 22 • Cronaca, Home, Politica e AmministrativaNessun commento

Le parole del sindaco di Cassina de’ Pecchi Massimo Mandelli sono chiare ed inequivocabili: “La redistribuzione delle deleghe e l’aggiunta di alcuni incarichi nuovi all’interno della giunta, hanno come obiettivo il raggiungimento globale degli obiettivi strategici elencati nel programma amministrativo, tenuto conto della disponibilità di tempo degli assessori”. Alla verifica di metà mandato dunque, il sindaco può essere soddisfatto di quanto portato a casa relativamente al programma elettorale per il quale la sua coalizione è stata votata, ma non può fermarsi a quanto fatto, e da qui ecco il bisogno di razionalizzare gli impegni tra i vari assessori.

Novità importanti si registrano sull’asse Novelli – Chiarella. Il vicesindaco eredita dall’assessore le deleghe alla Viabilità e al Verde Pubblico, per il quale nutre un’attenzione e una competenza particolare, cosicché Chiarella, che curerà inoltre il rapporto con le Partecipate, possa dedicarsi interamente alle Politiche Ambientali, con un’attenzione dedicata in un momento di svolta nel quale si procederà all’attuazione del Paes, il Piano per l’Energia Sostenibile, con la riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica, i ragionamenti sulla mobilità sostenibile, la realizzazione delle nuove piste ciclabili e il censimento sull’amianto, tutte cose per le quali l’assessore ha già ottenuto per la città un contributo regionale legato al Piano Nazionale di Sicurezza Stradale, e finanziamenti europei sulle piste ciclabili per un importo di 689.000 euro di cui 465.000 a fondo perduto. La scelta di dividere Verde Pubblico e Politiche Ambientali, è arrivata dal sindaco proprio in virtù del fatto che per raggiungere questo obiettivo strategico serve “più tempo e maggiore concentrazione”. Sempre il vicesindaco Novelli intratterrà rapporti con la Città Metropolitana, seguendo l’idea del primo cittadino di “accorciare sempre più le distanze tra Milano e le periferie”.

Per Laura Vecchi e Doriana Marangoni, la novità sta tutta nel rafforzamento delle deleghe, da oggi declinate anche alle nuove esigenze dei soggetti territoriali. Laura Vecchi assumerà la delega alla Pace e Cooperazione Internazionale oltre a quella sulle Pari Opportunità: “compiti ambiziosi e importanti he non si possono slegare dall’ambito culturale” afferma il sindaco Mandelli. Doriana Marangoni invece, aggiunge al suo incarico legato al Commercio, anche l’impegno verso il Marketing Territoriale, ed eredita dall’assessore Medei le Politiche per la Terza Età.

Proprio l’assessore Medei, lascia la delega sugli anziani per assorbire quella, prima del sindaco, sul Personale. La scelta è stata motivata dalle esperienze e dalle competenze dell’assessore in termini di gestione delle risorse “cosa che diventa fondamentale in un momento di crisi economica in cui gli Enti Comunali procedono a fatica -ha spiegato Mandelli- ci aiuterà a razionalizzare e valorizzare il personale interno“.

Dunque tagliando fatto alla squadra di governo locale, che ora dovrà procedere a passo spedito per completare il quadro degli obiettivi fissati ad inizio mandato, molti dei quali già spuntati nella lista delle “cose fatte”. Tra queste spiccano soprattutto le politiche legate alla Cultura, che con l’apertura del MAIO e gli eventi legati al Piccolo Teatro della Martesana e più in generale a Cascina Casale, stanno riportando Cassina al centro del polo culturale della Martesana.

Sulla vita quotidiana dei cittadini invece, le linee della politica della coalizione eletta, si rintracciano soprattutto in tutte quelle azioni legate ad ambiente e territorio che erano di fatto una priorità in campagna elettorale, e che hanno confermato l’attenzione al consumo di suolo zero, il recupero di beni già esistenti senza che altre aree verdi venissero edificate e l’impegno ad aderire al Patto dei Sindaci per la riduzioni di emissioni inquinanti del 20% entro il 2020.  Molte altre sono le spunte alla lista, che toccano le politiche verso anziani e giovani, con sostegno alle loro attività e apertura di spazi dedicati (Informagiovani ad esempio).

Molte sono anche le cose che mancano all’elenco, tenendo presente che si è solo a metà mandato, e tanti sono stati i momenti di frizioni tra la Giunta e la città, soprattutto per quanto riguarda la famosa questione della riprogettazione del centro storico e della modifica alla viabilità, che resta ancora sull’elenco delle cose “in fase di realizzazione” e sulla quale l’attenzione sarà sempre massima anche da parte delle opposizioni, che guardano con attenzione anche alla lista dei proponimenti che la Giunta non ha ancora preso in mano e che erano nel programma elettorale.

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »