fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
LOGOPERCALCIOFEMMINILE02

CALCIO FEMMINILE
EMOZIONI NEL DERBY DEL NAVIGLIO E ATTESA PER I BIG MATCH DI DOMENICA PROSSIMA

ott 16 • Calcio in rosa, Home, SportNessun commento

C’è aria di grandi scontri in quel della Martesana. Dopo questa giornata sarà ora già di big match in Serie D e Open A. Ma intanto vediamo come si preparano le squadre, tra le quali si è disputato anche un sentitissimo Derby del Naviglio.

SERIE D – 5° andata
girone A
Bareggio San Martino – Fulgor Segrate: 2 – 1
Circolo Giovanile Bresso - Afforese: 1 – 6
MGM Calcio ASD – Cosio Valtellino: 3 – 0
Mortara – Pontese: 1 – 8
Novedrate – Alto Verbano: 1 – 2
Ossona – San Zeno: 0 – 7
Ceresium Bisustum: riposa

Stavolta coach Masi no risparmierà nulla alle sue ragazze. La Fulgor Segrate patisce un’altra sconfitta per 2 a 1, ma stavolta davvero avrebbe potuto fare di più. Il divario tecnico era notevole a favore delle segratesi, e per tutto il secondo tempo il gioco è stato saldamente nelle loro mani, impegnando il portiere avversario in due strepitose parate, e colpendo anche un legno. Ma in match così non si può regalare un tempo all’altra squadra, ed è quello che ha fatto la Fulgor. “E’ una storia che si ripete uguale ad ogni partita -spiega coach Masi- costruiamo tantissimo, sprechiamo ancora di più. arriviamo davanti al portiere e sbagliamo, ci manca l’ultimo tocco, e stavolta davvero si poteva fare di più. mercoledì credo che avrò qualcosa da dire alle mie”. Va detto che Segrate deve ancora recuperare 4 giocatrici chiave, tra cui la punta e il difensore centrale; si spera che con organico completo la stagione prenda una volta. Intanto il goal della bandiera lo ha messo a segno Cosenza.

girone B
Femminile Mantova Calcio B – Speranza Agrate: 0 – 7
Nuova Frontiera – Biancorosse Piacenza: 1 – 1
Boltiere – Montorfano Rovato: 0 – 10
Crema – Femminile Mantova Calcio: 0 – 6
Globo Calcio – US Flero: 3 – 2
Mario Bettinzoli – Vibe Ronchese: 0 – 1
Monterosso – Solleone Marcolini: 5 – 0

Per la Speranza Agrate la partita amichevole (non valida ai fini della classifica) finisce come doveva finire: passeggiata di salute e altra goleada senza storia. Ne mette a segno 7 stavolta la squadra di Brambilla, che prova schemi e si mette prepara per il big match sentitissimo della prossima settimana contro le vicine di casa del Nuova Frontiera. A tabellino si nota al tripletta di Mauri, e i goal di Castelli, Guarnieri, Tavola e Biffi.

Dalla sua, il Nuova Frontiera affrontava invece un match più che valido contro le piacentine, ottima squadra ben organizzata che ha dato filo da torcere alle ragazze di coach Stroppa, che per un tempo restano sotto di una rete, trovando il nella ripresa con D’Ercole. “Non posso che complimentarmi con le mie ragazze che hanno saputo portare a casa un pari insperato nonostante la lunghissima infermeria”. Così ha commentato il Mister.  L’ 11 titolare infatti, oggi presentava numerose assenze (di cui due recuperabili a novembre) e una formazione rivista, con Strabello da difensore a centrocampista e D’Ercole passata terzino.

ECCELLENZA – C.S.I – 4° andata
OSG 2001 – Pol. Carugate: 2 – 3
Idrostar – SLV: 2 – 1
Settimo Calcio – Monnet Xenia Sport: 4 – 5
Baranzatese – San Rocco: 2 – 4
Pro Vigevano Suardese – OSM Veduggio: 1 – 1
Franco Scarioni – Bresso: 1 – 1
Atletico Alveare – La Traccia: 1 – 3
Resurrezione – Olimpia Riozzo: 1 – 0

La Polisportiva Carugate continua il suo trend positivo portando a casa altri tre punti. Il primo tempo si era chiuso sulla’ 1 pari, con rete di Guerra a pareggiare i conti dopo il vantaggio delle avversarie. La ripresa non era iniziata meglio, con le carugatesi ancora a rincorrere dopo aver subito il 2 a 1, ma poi è salita in cattedra Caffulli, che con una doppietta ha portato avanti le sue e chiuso i conti. Soddisfatto coach Caniglia, che ammette: “Non abbiamo giocato al meglio, ma abbiamo lottato e questo conta molto”.

OPEN A – C.S.I. – 3° andata
girone B (link)

girone A
Don Bosco Carugate – APO Vedano: 2 – 1
Asosc Melzo – Vaprio Calcio: 1 – 6
Hockey Cernusco Bianco – Polis Senago: 3 – 5
Speranza Agrate – Nuova Amatese: 5 – 2
Sporting Club Cinisello – OSL Muggiò: 3 – 0
Desio: riposa

Una partita strana quella del Don Bosco Carugate, che domina per 40 minuti mantenendo il possesso palla, ma più che altro cercando di forzare la muraglia alzata dalle avversarie, chiuse completamente in difesa a rendere impossibile qualsiasi trama o fraseggio. In un match fisico e molto spezzettato, il primo tempo vede da subito le ragazze di Casanova riversarsi in avanti e andare a sbattere contro la difesa, oppure riuscire a trovare un pertugio senza però essere sufficientemente precise in fase conclusiva. Dalla loro, le ospiti di Vedano puntando tutto sul talento della numero 8, che difende, imposta, recupera palla e attacca. Nella prima frazione i brividi arrivano con alcune conclusioni sbagliate dalle carugatesi, e un unico tiro in porta delle avversarie deviato da Castriotta sulla traversa. Nella ripresa il copione non cambia, mentre Casanova dalla panchina le prova tutte, cambiando ripetutamente modulo per far aprire la difesa. La mossa riesce, e con due punte in avanti l’ ASDO trova più spazio. Magni serve in verticale Varisco che conclude a colpo sicuro: il portiere respinge e sulla ribattuta ancora Varisco ribatte ma la palla finisce fuori. Poco dopo è Magni in girata a colpire l’incrocio dei pali. Il goal è nell’aria e arriva con una tiro di Lamperti che beffa il portiere. Ad un minuto dalla fine una punizione molto dubbia viene concessa al Vedano. La numero 8 sfodera un tiro imprendibile e pareggia. Nel minuto di recupero però, Pinato mette in area una rimessa laterale e Lamperti di testa fa doppietta e regala la gioia della vittoria per 2 a 1.

Dopo due sconfitte di inizio campionato, arrivano nuovi innesti in quel di Agrate, e i risultati arrivano. In casa contro la Nuova Amatese, le ragazze di coach Brambilla disputato una partita sempre al comando, senza particolari pericoli, nonostante le due reti incassate, di cui una su rigore piuttosto dubbio. Nel primo tempo, il risultato è già fisso sul 3 a 0 con reti di Gervasoni, Colombo e Biffi. La ripresa è ancora a marca agratese con la doppietta personale di Gervasoni e il goal di Borchi. Il match si svolge tranquillo e senza particolari sussulti.

Partita da cancellare velocemente quella dell’ Asosc Melzo, che contro le neo promosse del Vaprio, subisce una pesante sconfitta per 6 reti, mettendone a segno solo una e su autorete. “Non siamo mai entrate in partita -commenta secco coach Cascione- e loro sono due passi avanti come squadra”. Così, ogni tiro nello specchio della porta partito dalle avversarie, è stato un goal, e poco c’è altro da raccontare di una partita che a fine primo tempo era già sul 2 a 0 per le ospiti, dilaganti nella ripresa con altre 4 reti.

All’ Hockey Cernusco Bianco non bastano 3 reti per portare a casa i tre punti, ed esce sconfitto per 5 a 3 contro il Senago. Una disattenzione difensiva costa subito lo svantaggio, rimediato con altrettanta velocità da Rotella. Sull’ 1 a 1 però, è ancora la difesa a non ritrovarsi e a concedere due disattenzioni fatali che portano il 2 e il 3 a 1 per le ospiti alla fine del del primo tempo. Vecera però tiene alte le speranze con la rete del 3 a 2 in un susseguirsi di emozioni e di goal a catena. Infatti, accorciate le distanze, il Cernusco torna ad arrendersi ad altri due goal del Senago, e solo sul 5 a 2 arriva la rete di Rotella per il definitivo 5 a 3. Inutile dire che gli ultimi dieci minuti sono un assalto dell’ Hockey alla porta avversaria, senza però trovare fortuna.

OPEN B –  C.S.I. – 3° andata
girone A (link)
girone B (link)

girone D (link)

girone C
Pol Dugnano Verdi – Oratorio Bornago: 1 – 4
Rodanese – San Marco OSF: 1 – 3
Circolo ACLI Lambrate – S. Albino S. Damiano: rinviata

Hockey Cernusco Rosso – ASO Cernusco Rosa: 4 – 2
HSM Femminile – Spazio A Calcio B: 3 – 0

Derby in quel di Cernusco tra Hockey Rosso e ASO. Vince l’Hockey alla fine, 4 a 2, ma l’inizio gara è stato ad appannaggio dell’ ASO, passato avanti con Dragoni dopo una bella azione corale. E’ durato poco però il vantaggio, subito recuperato dall’ Hockey, che oltre alla rete di Cislaghi, mette subito ko le avversarie a livello psicologico. Due errori in disimpegno infatti, concedono all’ Hockey altre due reti con Reinoso e ancora Cislaghi, svantaggio che nel secondo tempo l’ ASO non riesce a recuperare. La partita prosegue non bellissima, con molti palloni alti e gioco spezzettato. A dieci minuti dalla fine però, il 3 a 1 si sblocca e le ragazze di coach Canzi accorciano con Mondonico per il 3 a 2, provando poi a giocare e trovare il pari. L’ Hockey però, dimostrandosi la buona squadra che è, approfitta delle avversarie sbilanciate in avanti e trova la rete del 4 a 2 definitivo. “Eravamo una formazione più che in emergenza tanto che inizialmente avremmo dovuto spostare la gara. Poi non c’è stato accordo e quindi abbiamo giocato -ha commentato coach Canzi- Presentarci oggi in sette è stato davvero complesso e all’inizio pensavamo andasse anche peggio visto le assenze. Vedremo al ritorno a pieno organico”.

La vittoria è arrivata, Bornago può festeggiare. In trasferta le FAP ritrovano Cardenas e con lei la via del goal. La forte giocatrice infatti, entra dalla panchina a 10′ dall’inizio e mette a segno una tripletta più un assit vincente e si aggiudica la palma di migliore in campo. Tutte le emozioni si concentrano nel primo tempo, con i 3 goal di Cardenas di cui uno spettacolare con dribbling alla difesa e goal nel sette. C’è tempo anche per la marcatura di Gerosa nella prima frazione, che si chiude con un chiaro 0 – 4-. Nella ripresa, complice il risultato acquisito e il campo pesante, le FAP mollano la presa, e prima subiscono il goal della bandiera che carambola sulla schiena di Bochi prima di spegnersi in rete, e poi provocano un rigore, parato da Bertini con la complicità di una pozza che ha rallentato la velocità della palla. Il match però si chiude senza altri sussulti.

Dopo la gioia della prima vittoria, stavolta è buio in quel di Rodano. La Rodanese infatti esce sconfitta su campo casalingo per 4 reti nonostante il vantaggio fosse stato proprio suo con Manzoni, che brava a pressare manda in confusione portiere e difensore e approfitta di un errore per l’ 1 a 0. Il primo tempo però si chiude sulla’ 1 a 1 e la ripresa fa emergere la grinta (anche un po’ troppo fisica) delle avversarie, che vanno a segno tre volte di fila chiudendo i conti. Ottima la prova di Meazza tra i pali, ad impedire che il risultato potesse essere ancor più pesante.

Ringraziamo il sito Azzurragirls per la collaborazione. 

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »