fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
pilastrellocover

CASSINA – VIMODRONE
MULINO DUGNANI E SANTA MARIA NOVA. DUE IDEE PER IL PROGETTO “BELLEZZA” LANCIATO DAL GOVERNO

mag 23 • Home, TerritorioNessun commento

“Per recuperare i luoghi culturali dimenticati il Governo mette a disposizione 150 milioni di euro. Fino al 31 maggio tutti i cittadini potranno segnalare all’indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare. Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse. Il relativo decreto di stanziamento sarà emanato il 10 agosto 2016″. 

Chiaro, semplice. Ecco che il Governo Renzi lancia la campagna “Bellezza”, già annunciata dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi attraverso la diretta a Che Tempo Che Fa di Raitre l’8 maggio scorso. L’ idea, che somiglia molto alle iniziative del Fai per i luoghi del cuore, ha subito fatto scattare qualche idea in Martesana.

CASSINA – MULINO DUGNANI 
IMG-20160514-WA0012Andrea Parma, segretario del PD locale, ha subito lanciato la campagna cittadina per portare all’attenzione del Governo la struttura di Sant’Agata sita in via XXV Aprile. Il Mulino Dugnani, ora ristrutturato e in parte residenziale, possiede ancora una sala macchine e una sala macine del tutto originali che si affacciano sulla roggia che da nome al quartiere. Ciò che si chiede il segretario PD, è perché non provare a dare vita nuova a questi meccanismi risalenti al 1775 circa, e appartenuti alla Contessa Aldofredi Tadini.

Nonostante la continua ricerca di nuove soluzioni per rilanciare la capacità attrattiva del  territorio, spesso con un concetto ansiogeno di innovazione, si perde contatto con l’identità naturale della  società e con quella ricchezza storica che la cultura contadina ha prodotto nel passato e che ha permesso al nostro Paese di esportare tradizioni alimentari in tutto il mondo” si legge nel progetto presentato da Parma, che più avanti prosegue: “La finalità è quella di far ripartire le due macine in pietra, restaurare gli attrezzi , gli utensili  e gli ingranaggi in legno delle pale esterne 

IMG-20160514-WA0013

salvando così la struttura dallo stato di degrado in cui versa. Il passaggio successivo è quello di coinvolgere le aziende agricole del territorio per istituire un consorzio agrario capace di promuovere nuove realtà commerciali conservando però la memoria storica del Paese: il fine è quello di riconsegnare al Mulino Dugnani parte della sua sua natura originaria facendo nascere in 

questo luogo anche un polo attrattivo per la comunità santagatese e cassinese e un riferimento turistico per l’intera zona dell’Adda Martesana, sviluppando itinerari di interesse e coinvolgendo la Scuola con Progetti per la conservazione del patrimonio storico culturale del Mulino stesso”.

per sostenere questa proposta, è necessario scrivere all’indirizzo indicato dal governo e allegare una foto. Nel frattempo su Facebook è comparsa la pagina Facebook  ”Salviamo il Mulino Dugnani”.

 

VIMODRONE: SANTA MARIA NOVA O DEL PILASTRELLO 
In questo caso l’iniziativa del Governo è stata solo la classica palla al balzo che il Comitato Amici di Santa Maria Nova, con la Parrocchia di San Remigio e il patrocinio del Comune, hanno colto per portare avanti con uno slancio il loro percorso di salvaguardia, restauro e tutela del piccolo gioiello di Santa Maria Nova (o del Piastrello), chiesa costruita intorno ai primi anni del 1500, e impreziosita dagli affreschi della scuola di Bernardino Luini e Gaudenzio Ferrari.

Schermata 2016-05-23 alle 07.13.28

Di questa gemma che si affaccia ora sulla Strada Padana Superiore, e che un tempo era tappa per viandanti e pellegrini, abbiamo già raccontato molto (qui e qui), ed è chiaro che la comunità vimodronese attende di veder compiersi tutti quei progetti di ristrutturazione che consentirebbero di preservare e conservare gli affreschi dall’umidità di risalita e di mettere al riparo da cedimento l’intera struttura. Come detto in precedenza, l’investimento per il lavoro è complessivamente notevole, e questa iniziativa del Governo cade a pennello per una campagna così a cuore alla città.

Chiunque volesse sostenere la candidatura della piccola chiesa di Santa Maria Nova, può farlo mandando all’indirizzo indicato dal Governo una mail con un testo già predisposto e disponibile qui, allegando la scheda del monumento (qui) e indicando i principali riferimenti web legati al progetto di restauro: www.comune.vimodrone.milano.it; pagina Facebook;  www.restaurosantamarianova.itwww.santamarianova.com

 

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »