fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
golfoagricoloricorso

SEGRATE
DI NUOVO RECINZIONI ATTORNO AL GOLFO AGRICOLO. E IL PGT INTANTO DIVENTA COSA CONCRETA

mag 21 • Cronaca, Home, Politica e AmministrativaNessun commento

Tra le varie vicende che hanno coinvolto negli ultimi anni il Golfo Agricolo di Segrate, una torna oggi a far discutere le parti politiche. Il Tar è infatti intervenuto, a seguito di un ricorso presentato dalla società proprietaria dei terreni Europa 2000, a sospendere l’ordinanza del 23 giugno 2015 con cui l’Amministrazione, allora appena insediatasi, aveva fermato i lavori di recinzione dell’area. Il Golfo Agricolo torna così ad essere chiuso da pali e reti, in attesa che il suo destino venga segnato dalla prossima trattazione del ricorso da parte del Tribunale Amministrativo, fissata per giugno, e dall’entrata in vigore del nuovo PGT, da poco approvato dalla Giunta.

Il primo a intervenire sulla vicenda è stato Giampiero Airato, che ha definito l’ordinanza del Tar “un duro colpo per la Giunta Micheli”. Il Capogruppo della lista Alessandrini per Segrate è infatti sceso in campo per difendere l’azione dell’ex Sindaco. “Per mesi il Sindaco Micheli ha fatto credere alla cittadinanza che la precedente Amministrazione agisse solo ed esclusivamente ispirata da mire cementificatrici, mentre la realtà è ben altra –ha spiegato Airato- Oggi, grazie al nostro lungimirante Sindaco e ai suoi adepti, non vi sarà più alcuna possibilità di realizzare il parco pubblico previsto dal PGT pensato dalla precedente Amministrazione, e l’area incolta resterà pure al di là di una recinzione metallica”.

Un punto su cui insiste molto il Capogruppo riguarda la definizione del Golfo Agricolo come “zona bianca”, messa nero su bianco dal Tar in questa ultima ordinanza; nulla di nuovo però, secondo il Sindaco Paolo Micheli. “Sinceramente non capisco cosa ci sia da festeggiare –ha spiegato- Che l’area del golfo agricolo fosse “bianca”, cioè né agricola né edificabile, lo si sapeva già da tempo, da quando il Tar sospese il PGT di Alessandrini”. Il punto di vista del primo cittadino sull’ordinanza è diverso da quello del centro destra consiliare: “Ciò che il Tar sta dicendo, spiegato in modo semplice, è che non può decidere immediatamente sulla questione, dunque si è preso del tempo per analizzare la situazione e intanto, come fa sempre in questi casi, ha sospeso l’ordinanza del Comune”.

I modi di vedere la questione sono diversi, ma una nuova notizia arriva ad aggiungersi al quadro: la Giunta ha approvato il nuovo PGT, avviando l’iter che porterà alla sua definitiva adozione, probabilmente verso fine anno, come è stato annunciato dal Sindaco Micheli. Il nuovo Piano di Governo del Territorio si preannuncia come un punto decisivo dell’azione di questa Amministrazione, che forse metterà una parola fine alle lunghe vicende del tanto discusso Golfo Agricolo, determinando una volta per tutte il suo destino.

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »