fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
calciofemminile

CALCIO FEMMINILE 22° EPISODIO
SI FESTEGGIA LA PROMOZIONE A CARUGATE. AD AGRATE RITORNA LA VITTORIA

feb 29 • Calcio in rosa, Home, SportNessun commento

La giornata di oggi ci consegna già una prima squadra promossa nella categoria superiore con una giornata di anticipo. Inoltre, un’altra formazione alza la testa e ritrova la vittoria. Proseguono bene anche le altre squadre della Martesana, tranne qualcuna che non trova continuità.

FEDERAZIONE - SERIE C – 7° giornata di ritorno
Speranza Agrate – Voghera: 8 – 2
Cortefranca – Dreamers: 3 – 1
Doverese – Pieve 010: 1 – 1
Ausonia – Pro Lissone: 0 – 0
Presezzo – Fiammamonza: 1 – 3
Riozzese – Olimpia Paitone: 2 – 1
Tradate Abbiate – Pontese: NP
Varedo – Femminile Tabiago: 0 – 5
Fanfulla: riposa

Finalmente la Speranza Agrate rialza la testa, e lo fa in casa, davanti al proprio pubblico, sotto la guida del neo coach Danilo Brambilla. Finisce 8 a 2 per le padrone di casa, che finalmente ritrovano gioco e goal. Dopo 15 minuti del primo tempo, le agratesi sono già sul 2 a 0, con Biffi prima e con Spreafico poi. Le occasioni fioccano e al 24° l’Agrate passa ancora con Mauri. Le avversarie non sembrano poter impensierire più di tanto, ma al 28° riescono ad accorciare le distanze portandosi sul 3 a 1. Poco male, dato che al 35° ci pensa ancora Biffi ad allungare. Il secondo tempo però non lascia spazio a ipotesi di rimonta, perché già al 1° Battini sigla il 5 a 1 su calcio di rigore, e dopo essere stata protagonista di uno sfortunato autogol per il 5 a 2, si prende la rivincita al 9°  ristabilendo il vantaggio per 6 a 2. La partita non ha molto da raccontare, se non altri due goal per la Speranza, con Spreafico e con la giovanissima Lia a tempo ormai scaduto.

FEDERAZIONE – SERIE D – 3° giornata di andata
girone A (qui)
girone B:

Vibe Ronchese – Fulgor Segrate: rinviata
Besana Fortitudo – Nuova Frontiera: 2 – 5
Alto Verbano – Pro Novate: NP
Cosio Valtellino – Ceresium Bisustum: NP
Ossona – Villa Cortese: 0 – 6
San Zeno – Gropello San Giorgio: NP

L’inizio è stato di quelli shock: 15 minuti e 2 a 0 per le padrone di casa del Besana. Dev’essere stato lì che il Nuova Frotniera ha sentito un moto di orgoglio, e ha deciso di rimettere in carreggiata il match. Intorno al 20′ infatti, Amadeo da fuori area accorcia le distanze, e prima della fine del primo tempo, Vaccarone trova anche il goal del pari. Nella ripresa, a cinque minuti dall’inizio entra in campo Bonzani, che battezza l’ingresso in campo con il goal fulmineo del 3 a 2. La partita ormai è in discesa per le ragazze di Lampugnani, che sempre con Amadeo e ancora da fuori area, trova il 4 a 2, complice una mezza indecisione del portiere avversario. La cinquina arriva con Rossi.

C.S.I. - ECCELLENZA – 18° giornata di andata
Polisportiva Carugate – UP Settimo: 0 – 1
OSM Veduggio – Real Crescenzago: 2 – 0
Baranzatese – La Traccia: 2 – 3
San Giorgio Dergano – Atletico Alveare: 0 – 3
OSG 2001 – Settimo Calcio: 0 – 1
San Rocco -Bresso: 2 – 1
Ausonia – Resurrezione: 4 – 3

Una partita molto equilibrata, ben giocata da entrambe le squadre, e in equilibrio fino alla fine. Sotto il diluvio però, la Polisportiva Carugate non riesce a buttare la palla in rete, e un rigore concesso alle avversarie, e molto dubbio, a 40″ dalla fine, le condanna pesantemente ad una sconfitta non meritata. “Si è giocata una partita molto ordinata sul piano tattico, con molto agonismo e concentrazione – ha detto coach Caniglia- Nulla da ridire insomma, ma ho dubbi sul rigore concesso”

C.S.I. – OPEN A – 19° giornata di andata
girone A
San Francesco Cesate – Speranza Agrate: rinviata

Ral Cinisello – Polis Senago: 0 – 2
Desiano – SLV: 0 – 2
San Marco OSF – Monet Xenia Sport: 3 – 6
OSL Sesto: riposa

girone B
Asosc Melzo – Oratorio Vittuone: 0 – 4
Suardese – Olimpia Riozzo: 0 – 0
SGB – Gio Sport: 3- 3
Wendy – COC: rinviata
Parona: riposa

Era partito bene l’ Asosc Melzo, con diverse azioni da goal e una traversa che facevano ben sperare. Ma il vantaggio avversario ha spezzato la fiducia delle ragazze di Cascione, che nella prima frazione vanno sotto di una rete ma meriterebbero di più. Nel secondo tempo invece, le melzesi abbassano la guardia e in dieci minuti capitolano subendo altre tre reti. Finisce 4 a 0 dunque.

C.S.I. – OPEN B – 20° giornata di andata
girone A (qui)
girone B (qui)
girone E (qui)

girone C
Casoretto – Bornago: 3 – 1
Don Bosco Carugate – Sulbiatese: 3 – 0

Hockey Cernusco – SDS Arcobaleno: 4 – 2
Virtus Milano – 4 evangelisti: 6 – 3
Vaprio Calcio – San Nicolao Forlanini: 3 – 0

Ecco il nome della prima promossa in Open A. E’ il Don Bosco Carugate, che con 19 vittorie di fila vince il suo girone e festeggia meritatamente con una giornata di anticipo. Contro la Sulbiatese, finisce 3 a 0, ottenendo il massimo risultato con il minimo sforzo. Non una bella partita quella delle ragazze di coach Casanova, che comunque trovano subito il goal del vantaggio con Pinato e il raddoppio con Stirati. Tanti gli errori in campo da entrambe le parti e un po’ di sfortuna, con le carugatesi che colpiscono due traverse con Magni. Nella ripresa, tutt’altro che avvincente e bella, il Don Bosco passa ancora con Pinato, ma per il resto non mette in mostra il bel gioco e le grandi azioni che l’hanno vista trionfare in campionato. Ora c’è ancora la gara contro Cernusco e poi i match di Coppa Plus a cui pensare, ma prima ancora, ci sarà l’ottavo di finale di Lady Cup contro l’Asosc Melzo.

Sul campo del Casoretto è complesso giocare, perché piccolissimo, e perché la formazione di casa ha deciso che il girone di ritorno andava affrontato con particolare cattiveria agonistica, anche eccessiva a volte. E così è stato anche contro il Bornago, che si è ritrovato stretto tra un gioco che somigliava più al pin pong che al calcio, con continue palle lunghe delle avversarie, che passano per due volte con lo stesso schema su calcio d’angolo. Nella ripresa le FAP subiscono anche il 3 a 0 su punizione, ma cercano comunque di continuare a macinare gioco, e con Cilano trovano il goal del 3 a 1, dalla distanza e complice una deviazione della difesa.

Piccolo derby di vicinato tra Cernusco e Cassina. l’ Hockey e l’Arcobaleno si affrontano nel tardo pomeriggio e finisce 4 a 2 per le padrone di casa. Nel primo tempo in realtà, la partita è stata piuttosto equilibrata, con il campo, molto scivoloso per colpa della pioggia, vero protagonista. Prima della chiusura di frazione però, Ruscelli trova il goal del vantaggio per le sue. Nel secondo tempo si assiste ad un’altra partita. Le ragazze di coach Bibaj scendono in campo più convinte e trovano subito il pareggio con Pensante da lontano. Furlin allora sveglia le sue, che subito il pari si riversano in attacco e infilano altre due reti in sequenza con Vecera e Celio. L’Arcobaleno però, ha insegnato nel girone di ritorno, di essere squadra che non molla e lotta fino alla fine, e così si porta sul 3 a 2 con un gran goal da centrocampo di Torzillo. Ma Samba, per le cernuschesi, chiude i conti allo scadere per il definitivo 4 a 2.

girone D
Misinto B – Aso Cernusco Rosa: 2 – 2

Desio – Resurrezione B: 0 – 2
Acli Lambrate – Nuova Amatese: rinviata
San Carlo Muggiò – ESC Femminile: rinviata
Apo Vedano: riposa

Su un campo al limite del praticabile a causa della pioggia, l’ Aso Cernusco Rosa affronta un Misinto con due nuovi innesti che fanno la differenza. Dai piedi di una delle nuove calciatrici infatti, parte il goal del vantaggio per le padrone di casa. Il morale per le ragazze di coach Canzi non è dei migliori, e gli errori anche banali si sprecano, ma nonostante tutto arrivano diverse occasioni da rete vanificate dal pessimo campo. E così, goal sbagliato, goal subito: il Misinto raddoppia di testa. Nel secondo tempo però, l’orgoglio cernuschese esce fuori, arrivano tanti palloni in attacco, e la difesa lavora bene, compreso il portiere che devia miracolosamente fuori un pallone destinato alla rete. A questo punto inizia la vera partita per l’Aso, che con Buzzi, appena entrata, trova il 2 a 1 da fuori area, e poi con Mondonico e la sua imprendibile rasoiata, trova il pareggio. Le emozioni però sono tutte per il finale. Le ragazze di Canzi vogliono vincere e si buttano in avanti, così allo scadere arriva un fallo in area punito dal direttore di gara con il rigore. Il peso della responsabilità paralizza le ragazze di Cernusco, ma la quindicenne Paderno, da vero capitano, prende la palla e va sul dischetto: alto. Fine. Ma giù il cappello davanti al suo coraggio. Finisce con un punto che sta quasi stretto alla fine.

Per tutte le classifiche e i risultati della Lady Cup, visitare il sito Azzurragirls,
nostro partner per questa rubrica di calcio femminile.

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »