fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
RUGBY

RUGBY SERIE C1
IL DERBY DEL GIRONE SALVEZZA LO VINCE CERNUSCO

feb 24 • Home, SportNessun commento

Brusca frenata per l’Iride Cologno che dopo il vittorioso debutto in questo girone salvezza, esce sconfitta dalla trasferta in casa del Cernusco con il punteggio di 13 a 3. Come ogni derby che si rispetti anche questo ha dato origine ad una partita particolare che ha premiato la squadra più organizzata e che ha commesso meno errori.

Le premesse per una domenica di soddisfazione per l’IRIDE ci sono tutte, la partenza è fulminea, la mischia è aggressiva e la mediana veloce e ordinata, questa pressione costringe il Cernusco nella propria metà campo e al 6′ è premiata da una punizione che Manuel Cherubini trasforma portando il punteggio sullo 0-3.
Sembra che vada tutto nella giusta direzione ma progressivamente la luce si spegne, il Cernusco resiste alla pressione di un IRIDE che commette troppi errori e con veloci movimenti della palla riesce a controllare il Cologno e a sfruttarne le troppe sbavature di piazzamento .
E cosi alla prima incursione in campo avversario del Cernusco, il primo dei numerosi falli che verranno commessi dai giocatori del Cologno, porta alla concessione di una punizione davanti ai pali che è impossibile non trasformare e cosi il Cernusco si porta sul 3 a 3.
Sembra un incidente di percorso,perché l’IRIDE riporta il gioco nella metà campo del Cernusco, si susseguono le incursioni degli uomini di mischia ,ma latita il gioco della mediana che è troppo piatta e costringe l’apertura a passaggi corti.
Gli errori e la foga sono cattivi consiglieri e al 13′ il Cernusco, recupera un pallone e grazie ad un calcio di movimento che taglia il campo da destra a sinistra prende lo schieramento del Cologno sguarnito e segna la prima meta. Non è agevole la posizione di trasformazione e il calciatore sbaglia 8 a 3.
Adesso è il Cernusco che tiene le redini del gioco, non si tratta di una formazione irresistibile ma sicuramente ben organizzata e ordinata che muove il pallone sfruttando tutti i suoi tre quarti, l’IRIDE oppone la propria grinta, da segnalare i placcaggi di Vito Romano, Guglielmo Sofo e Nicolò Di Vara, ma questo non basta perché il Cernusco ha sempre l’uomo in superiorità ed è un continuo tentativo di mettere una toppa.
Al 32′ il Cernusco nella seconda occasione in cui riesce a giocare negli ultimi 5 metri del Cologno, grazie all’uomo in superiorità segna la propria seconda meta.
Anche in questo caso il Cernusco non trasforma.13 a 3.
Non cambia il registro, resta il Cernusco “padrone” di questa fase della partita, ma non è comunque in grado di concretizzare perchè non ha i mezzi per farlo e perchè comunque l’IRIDE è si poco organizzata ma non certo poco grintosa.
Nell’intervallo coach Vinzani cerca di scuotere i propri giocatori, chiedendo più organizzazione e concentrazione. Viene sostituito per infortunio Manuel Cherubini con Tiziano Crucitti che prende il posto di Umberto Bisotti nello schieramento che passa mediano.
Si riparte è come nel primo tempo l’IRIDE prende in mano la partita, installandosi nella metà campo del Cernusco. Si susseguono i punti di incontro e le mischie ma non si vede lo sviluppo di un gioco.
Al 50′ per infortunio esce Giuseppe Liso, sostituito da Fabio Norata che giocherà una bella frazione di gioco facendo pesare la propria esperienza ma soprattutto la grinta che alcuni giovani interpreti del XV di Cologno profondono a momenti alterni.
Per cercare di rompere lo stallo, coach Vinzani, sostituisce un esausto Fabrizio Montanaro, con Salvatore Schiavone che si installa all’ala destra, sposta Donato Maggiore estremo e porta il Capitano “Siccio” Sordano in mediana.
Il risultato è quello di aumentare la pressione, da segnalare l’ottima partita di Omar El Sayed, migliore in campo al fianco di Siccio che confezionano alcune pregevoli giocate che però si infrangono sull’ordinato schieramento avversario che sembra non dover troppo faticare e che alla fine della partita complica la stanchezza e l’uscita di Stefano D’Ambros per Giuseppe Giunta e  Davide Malnati per il debuttante  Luis Solano, riesce anche a fare qualche sortita rischiando di segnare una meta che avrebbe avuto il sapore della beffa per l’IRIDE del secondo tempo.
L’IRIDE torna a casa con un pugno di mosche, poteva essere un altra partita ma si sono viste le solite difficoltà, mancanza di organizzazione e concentrazione. Non manca certo la grinta, anche se sembra che non tutti i nostri ragazzi mettano il 100% al servizio della squadra.
Prossima partita il 06/03 tra le mura amiche contro il CUS Milano, con l’obiettivo di riconquistare uno dei primi tre posti del girone, che attualmente vede le prime tra posizioni occupate da Rugby Delebio, CUS Milano cadetta e Rugby RHO a 5 punti (Delebio e CUS una partita in meno) e l’IRIDE quarta a 4 punti, davanti al Cernusco anch’esso a 4 punti ma 5 per la differenza rete, chiude fanalino di coda a un punto il Rugby Como.

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »