fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
dipinto300

CASSINA
IL MAIO AL CENTRO DELL’ARTE IN OSTAGGIO. DOPO 70 ANNI ECCO UN DIPINTO DEL ‘ 300 TRAFUGATO DAI NAZISTI

feb 18 • Arte, Cultura e Spettacolo, Eventi e AppuntamentiNessun commento

C MilanDurante la seconda guerra mondiale sono state numerosissime le opere d’arte portate via dall’Italia, in gran parte dai nazisti. Mentre più di 1600 di queste sono ancora “prigioniere di guerra”, alcune di anno in anno vengono recuperate e riportate nel paese natale. Un esempio è la “Dormitio virginis” di Andrea Di Bortolo, rubata il 20 luglio del 1944 dalla villa del collezionista Frederick Mason Perkins di Lastra a Signa, in provincia di Firenze.

Quest’opera trecentesca, che parrebbe aver viaggiato dall’Europa al Canada e poi in Inghilterra in una serie di vicissitudini fra furti e aste, sarà al centro di un pomeriggio di approfondimento dal titolo “I cacciatori dell’arte perduta”. Durante questo incontro, che si terrà giovedì 18 febbraio alle ore 18.00 al “Maio” (Museo dell’Arte In Ostaggio) di Cassina de’ Pecchi, interverrà il Capitano Francesco Provenza, responsabile per la Lombardia del Nucleo Speciale dei Carabinieri, e Comandante dell’Arma di Monza per la Tutela del Patrimonio Culturale.

La tempera su tavola su cui verterà questo incontro, riportata in Italia nel 2014 e destinata ai frati della Basilica di Assisi secondo le volontà testamentarie dell’originario possessore, è solo una delle opere al centro dell’attività culturale del “Maio” di Cassina, inaugurato meno di un anno fa presso il Torrione della Cascina Casale. Il museo nasce dall’idea del giornalista e scrittore Salvatore Giannella proprio con l’obiettivo di sollecitare memorie e azioni volte a riportare in Patria le opere trafugate nel periodo di guerra. L’incontro, promosso dall’Assessorato alla Cultura, permetterà dunque di conoscere attentamente l’opera di Andrea Di Bortolo, addentrandosi anche nella scoperta del mondo dell’ “arte in ostaggio”.

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »