fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
CASTEL

BASKET FEMMINILE A2
LA CASTEL LOTTA E SPAVENTA, MA SFUMA IL “COLPACCIO” CONTRO LA CAPOLISTA

feb 16 • Home, SportNessun commento

Si conclude con una sconfitta la missione impossibile delle carugatesi, che si arrendono solo nel finale ad una squadra ancora imbattuta in campionato, dopo aver giocato punto a punto per 37 minuti una gara capace di regalare intensità ed emozioni tali da far dimenticare agli spettatori accorsi al Palapessano i concomitanti eventi di Sanremo e dello Juventus Stadium.

La gara si dimostra subito promettente. La Castel, che ritrova Frantini in quintetto, sa di non aver nulla da perdere e aggredisce le avversarie difendendo a zona fin dal primo minuto. Nonostante la scarsa vena dall’arco (4/24 a fine gara), Broni riesce comunque a costruire il primo break dell’incontro (10-14) dominando sotto le plance, ma soffre molto l’efficacia di contropiedi e transizioni che portano le biancoazzurre ad un inatteso vantaggio alla fine del primo quarto (18-16).

Stesso copione dopo la pausa e per i successivi 10 minuti scorrono ancora sul filo dell’equilibrio: si va all’intervallo lungo sul 34-35 con la Castel che trova soluzioni dalla media e dalla lunga distanza grazie a Beretta (6/12 dal campo) e Stabile (12 punti e 5 rimbalzi alla fine), mentre per le ospiti è soprattutto Maaja Bratka a farsi notare: la nazionale estone, infatti, chiuderà la sfida con una doppia doppia da 15 punti (con il 58% dal campo) e 14 rimbalzi, di cui ben 6 offensivi.

La musica non cambia anche nel terzo periodo: Virginia Galbiati lancia Broni sul +9 con sei punti in penetrazione, ma la Castel risponde con tre canestri consecutivi di Lucrezia Zanetti che chiudono il quarto sul 46-50. Le carugatesi sembrano arrivare all’ultimo parziale un po’ provate sul piano fisico. Le ospiti se ne accorgono e provano ad accelerare pressando a tutto campo, ma le biancoazzurre vogliono vendere cara la pelle e a 3 minuti e 20 dalla fine Stabile piazza un tripla pesante che riporta le padrone di casa sotto di soli 5 punti.

L’illusione di un finale sul filo dell’equilibrio, però, si spegne immediatamente. Broni va a canestro da sotto e poi ruba palla sulla successiva rimessa dal fondo, ottenendo 4 punti che si riveleranno decisivi nell’economia della gara. La Castel accusa il colpo e infine si arrende: la partita va in archivio sul 60-71, numeri che penalizzano oltremodo la squadra di casa e portano alle ospiti la diciannovesima vittoria consecutiva sotto gli applausi convinti dei suoi molti tifosi.

La conclusione che si può trarre dall’incontro è che la Castel c’è e può giocare alla pari con ogni avversario fino alla fine. E ora, smaltita la delusione per una sconfitta che porta tanti complimenti ma non aggiunge nulla ai 14 punti in classifica, è già tempo di pensare all’insidiosa trasferta del 20 febbraio a Bolzano, fermo al penultimo posto con 5 vittorie. Un successo porterebbe le ragazze a rivedere la zona playoff e, con 7 partite da giocare, tutto è ancora possibile.

GIORGIO BACCHIEGA

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »