fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
MEDICO

MARTESANA
ADDIO ASL. ENTRA IN VIGORE LA NUOVA RIFORMA SANITARIA

feb 3 • Home, Salute, TerritorioNessun commento

La legge di  riforma sanitaria lombarda del 2015 prevede l’istituzione di nuovi assetti territoriali: 8 Agenzie di Tutela della Salute (ATS) al posto delle precedenti 15 ASL e le 27 Aziende socio sanitarie territoriali (ASST).

Le prime con il compito di programmazione dell’offerta sanitaria, accreditamento delle strutture sanitarie e sociosanitarie, negoziazione e acquisto delle prestazioni sanitarie e sociosanitarie. Le seconde per assicurare l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza (LEA) e di eventuali livelli aggiuntivi definiti dalla Regione con risorse proprie, per la presa in carico della persona.

Melegnano e Martesana sono gli ambiti territoriali delle ATTS, per cui i comuni interessati si sono recentemente trovati a Carugate per esprimersi sulla governance della futura ATS della Città Metropolitana, perchè distretti sociosanitari e ambiti distrettuali dovranno essere coerenti con i livelli organizzativi della Città Metropolitana, individuati nelle le zone omogenee.

I sindaci partono dal presupposto che: “Il territorio della Martesana ha vissuto nel corso degli anni cambiamenti continui nella direzione dell’Azienda Ospedaliera” e quindi chiedono  alla Regione di “individuare figure dirigenziali che possano garantire stabilità, continuità e conoscenza del territorio”.

Nel merito sostengono come la parziale ristrutturazione del presidio di Cassano d’Adda sia  un segnale positivo per un potenziamento del servizio di riabilitazione. Inoltre la prospettata ipotesi di un trasferimento della Ferb ( Fondazione Europea Ricerca Biomedica) a Gorgonzola  sia inaccettabile perché  la struttura pubblica ospiterebbe un servizio privato in concorrenza con quello pubblico di Cassano e bloccherebbe l’evoluzione del presidio di Gorgonzola che può invece ospitare servizi amministrativi e direzionali, nonché la sperimentazione di alcuni servizi territoriali. Per quanto riguarda la trasformazione del presidio di Vaprio d’Adda in POT (Punti di primo intervento), si chiede che si proceda  tempestivamente nel percorso di trasformazione coerentemente e in linea con quanto già deliberato da Regione Lombardia e con i contenuti dell’accordo siglato tra Ex Asl Mi2 ed Ex Azienda Ospedaliera di Melegnano.

Mentre, per i presidi di Melzo e Cernusco sul Naviglio, i sindaci ribadiscono la necessità che siano governati con specialità mediche e chirurgiche differenziate e propongono una Direzione Sanitaria unica che imposti un regime di collaborazione e integrazione dei due presidi. Nel frattempo, dicono, va riconfermato quanto previsto, cioè è prioritario  il trasferimento dell’oncologia nel presidio di Melzo.

Anche sui  servizi socio-sanitari territoriali viene chiesto un confronto sulla riorganizzazione e potenziamento nella prospettiva del  superamento della netta separazione tra servizi ospedalieri e servizi territoriali, come ad esempio il presidio distrettuale di Trezzo sull’Adda, ormai in disuso. Da qui  l’opportunità   di  un percorso di condivisione con il comune per la sua trasformazione  per erogare pratiche di carattere sanitario /amministrativo, rivolto a imprese e cittadini tramite il modello dello sportello unico, congiunto tra Asst e Amministrazione comunale,  per una  gestione più rapida, efficiente ed efficace.  E ancora la necessità di riorganizzare la cooperazione tra medici di medicina generale, servizi ospedalieri e sanitari specialistici per essere maggiormente connessi con i territori. Sui centri prelievo pubblici per l’analisi del sangue i sindaci chiedono sia programmata finalmente la loro apertura al sabato mattina come avviene già da tempo in tutte le strutture private della zona, così come il potenziamento dei Consultori Famigliari,  un ampliamento dell’offerta di prestazioni ambulatoriali specialisti, la  valorizzazione dei servizi di Salute Mentale e delle Dipendenze.

Infine i comuni chiedono che il dipartimento ASSI resti nell’attuale sede di Cernusco sul Naviglio.

FRANCA ANDREONI

 

 

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »