fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
ciclabilecologno03

COLOGNO
COCCIRO SULL’ADESIONE AL PLIS: “BASTA POLEMICHE. DICIAMO ALLA GENTE DI COSA SI TRATTA DAVVERO”

gen 14 • Cronaca, Home, Politica e Amministrativa1 commento

“Il Partito Democratico non è contrario all’ingresso di Cologno nel PLIS della Martesana, ma diciamo però ai cittadini qual’è il territorio interessato che rientrerebbe in questo parco sovracomunale, e diciamo chiaramente che in questi anni fuori dal PLIS non abbiamo perso nulla in termini di interventi su tale spazio verde, perché non è uno spazio verde quello che Cologno può apportare al parco locale della Martesana”.

IMG_3889

Giovanni Cocciro

Giovanni Cocciro, capogruppo PD, interviene così sulla calda questione della non partecipazione di Cologno all’interno del PLIS della Martesana (ve ne abbiamo parlato qui), e lo fa mentre passeggia su una strada di poche centinaia di metri, una pista ciclabile, lungo l’ Alzaia del Naviglio Martesana che costeggia il Naviglio omonimo e incrocia Via Milano. E’ questa infatti la porzione di territorio che Cologno Monzese potrebbe offrire a Città Metropolitana e ai 12 comuni firmatari del protocollo d’intesa, per entrare nel Parco Locale di Interesse Sovracomunale.

Circa 340 metri di ciclabile, dove il verde consiste in qualche striscia d’erba che costeggia la pista -ha continuato Cocciro- dove ci sono insediamenti di fabbriche in direzione Milano, e il terreno di un privato, per tanto intoccabile, in direzione Vimodrone, dove è presente inoltre la raffineria. Questo è il contributo che Cologno può dare al PLIS, una lingua di poche centinaia di metri di lunghezza che la stessa ex Provincia di Milano ha realizzato, tra l’altro, e della quale è quindi ora Città Metorpolitana a prendersi cura di tutta la manutenzione straordinaria. Un tratto di strada cementata sulla quale non si può intervenire un granché”.

ciclabilecologno02I documenti presentati dal capogruppo PD lasciano spazio a pochi dubbi in effetti, e nella stessa convenzione stipulata tra il Comune e la ex Provincia nel 2011, con la quale si determina la realizzazione della pista ciclabile di raccordo tra Milano e i comuni lungo la Martesana, si parla di una tratto di strada che interessa Cologno dal chilometro 29,917 al chilometro 30,415 (quasi 500 metri dunque, cui si toglie il tratto stradale di Via Milano che attraversa la ciclabile stessa).

“Io non dico che non bisogna entrare nel PLIS -ribadisce Cocciro- dico solo che il primo cittadino deve finirla di scatenare tempeste nei bicchieri d’acqua, e sollevare polveroni politici con questo vittimismo che non ha ragione di essere. Nessuno ci ha escluso. Entrare nel Plis è possibile, e se ai tempi non lo si era fatto era perché forse, data la percentuale infinitesimale con la quale possiamo entrare a farne parte, la si era ritenuta un’operazione più onerosa che altro, dato che in questo spazio minimo non sono fattibili interventi sul verde o qualsivoglia scelta di ordine ambientale. Quindi diciamolo alla gente, che sino ad ora non abbiamo perso chissà quale area boschiva da poter mettere in un progetto comune, o chissà quali interventi sul verde cittadino”. 

Chiaro a riguardo è Stefano Della Torre, di Sinistra Colognese, che giorni addietro aveva sollevato la questione della partecipazione mancata di Cologno al PLIS: “Indipendentemente da quante centinaia di metri Cologno possa apportare al PLIS, deve comunque farne parte -ha dichiarato- anche Pioltello non ha enormi spazi da dedicare ma la valenza va anche oltre a questo ed è strategica e politica. Non è possibile che in un’ottica di bretella verde che collega Milano alla Martesana, e di conseguenza tutte le amministrazioni attraversate dal progetto, Cologno ne resti fuori. L’invito al Primo Cittadino Rocchi è che firmi il protocollo d’intesa e non si fermi alle posizioni che ha espresso di recente, perché nessuno ha mai discriminato Cologno e tanto meno avviene ora”.

E lo stesso invito ad Angelo Rocchi è arrivato dal primo cittadino di Vimodrone Antonio Brescianini, che ha ribadito con convinzione il fatto che nessuno abbia mai voluto escludere Cologno da un progetto di tale importanza, e ha sollecitato il collega ad entrare nel PLIS e a collaborare in futuro per fare sinergia tra comuni limitrofi.  Ora si attende di sapere se la città firmerà il protocollo d’intesa.

ciclabilecologno01

Related Posts

One Response to COLOGNO
COCCIRO SULL’ADESIONE AL PLIS: “BASTA POLEMICHE. DICIAMO ALLA GENTE DI COSA SI TRATTA DAVVERO”

  1. stefano facchi scrive:

    QUELLA ESPRESSA DA COCCIRO NON E’ LA POSIZIONE DEL PARTITO DEMOCRATICO. Lo dico come responsabile ambiente del PD regionale dopo averne discusso con i responsabili del PD df Città Metropolitana. Il Partito Democratico chiede che Cologno Monzese sia tra i paesi che compongono il Plis e faciliterà in ogni modo questo percorso

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »