fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
BRUSCHI

MELZO
CRIMINALITA’ – APPELLO DEL SINDACO: “LA CITTA’ NON E’ SOLA. EVITIAMO INUTILI ALLARMISMI”

dic 20 • Home, Politica e AmministrativaNessun commento

“Voglio rassicurare i cittadini: gli episodi spiacevoli che sono accaduti non solo non sono passati inosservati, ma da tempo sono avviate azioni di osservazione e contrasto. La città non è abbandonata a sé stessa e l’Amministrazione tutta è coinvolta sulla problematica e sulle misure necessarie a risolverla”.

Con queste parole, il Sindaco di Melzo Antonio Bruschi ha voluto prendere voce dopo i diversi episodi di microcriminalità avvenuti in città, che hanno creato notevole subbuglio tra i cittadini. Le recenti cronache hanno avuto eco a livello locale, via stampa e via social network, e sono sotto la lente dell’Amministrazione, che da tempo sta lavorando al problema sicurezza e controllo del territorio, consapevole delle criticità e delle soluzioni da mettere in atto.

Diversi mesi fa è stato creato un apposito tavolo di confronto settimanale tra le parti coinvolte, l’Amministrazione Comunale, la Polizia Locale e i Carabinieri, il cui lavoro di concerto e sostegno reciproco, mira soprattutto a sincronizzare le informazioni e programmare concrete misure d’intervento, che in molte occasioni prevedono azioni non sempre visibili ai cittadini, come sopralluoghi e appostamenti, che consentono però di individuare i responsabili degli atti criminosi, come avvenuto proprio per gli ultimi reati, dove i criminali sono già stati segnalati e deferiti all’autorità giudiziaria.

Un lavoro dietro le quinte dunque, che si sta muovendo anche in direzione di una lotta contro la contraffazione il commercio illegale, e che si avvale di una nuova strumentazione informatica a disposizione degli agenti, che meglio potranno condurre le indagini e controllare la città. Ma il primo cittadino sa bene che la criminalità non si sconfigge solo con deterrenti e repressione, ma anche e soprattutto con un intervento propositivo per fermare il disagio sociale che sta alla base, e che causa questi atti criminali.

“Noi istituzioni facciamo la nostra parte, invitiamo anche i nostri cittadini a collaborare con le forze dell’ordine. Faccio anche un appello – scrive il primo cittadino Antonio Bruschi- a evitare inutili allarmismi sui social network, in particolare quelli che accusano le autorità e le forze dell’ordine di essere inerti sul tema della sicurezza”.

Il Sindaco di Melzo infine, rivolge un pensiero particolare al grave episodio che è quasi costato la vita a una giovane ragazza melzese, a causa della violenza di un uomo “certamente vittima di una cultura del possesso e della sopraffazione nel rapporto affettivo tra maschio e femmina che deve essere contrastata –afferma Bruschi- Gli assessorati di  competenza stanno per altro lavorando da tempo a progetti di sensibilizzazione culturale, di contrasto alla violenza di genere e sostegno alle vittime“.

Una piccola delegazione dell’Amministrazione, si è recata all’ospedale dove si trova ricoverata la giovane, cui hanno augurato una completa guarigione, consapevoli che episodi gravi come questo, sono molto più lunghi e difficoltosi da curare, perché lasciano dentro un’enorme ferita da curare.

GABRIELE ROSSI

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »