fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
pianodirittostudio

COLOGNO
APPROVATO IL PIANO DI DIRITTO ALLO STUDIO. CI SONO PIU’ SOLDI PER I PROGETTI SCOLASTICI

dic 7 • Cronaca, Politica e AmministrativaNessun commento

“In un momento di difficoltà economica, dove le risorse stanziate diminuisco sempre più a fronte di un speculare aumento della domanda dei servizi, l’amministrazione comunale decide, nell’ambito delle sue competenze e possibilità, di stare a fianco della scuola e delle famiglie”.

E’ partendo da questa osservazione dell’Assessore all’Istruzione Dania Perego, che si può leggere il Piano di Diritto allo Studio approvato nello scorso consiglio comunale del 30 novembre. Favorevole e compatta la maggioranza nel suo voto, mentre si è espressa negativamente la minoranza, che ha puntato il dito contro l’aumento delle tariffe per la refezione scolastica e per l’iscrizione agli asilo nido. Astenuta invece Loredana Verzino di Cologno Solidale Democratica, che ha riconosciuto nel Piano il mantenimento della struttura già avanzata dall’ex Assessore Salzarulo (CSD), e che pur contraria all’aumento delle tariffe e all’introduzione del pagamento del corso di italiano per stranieri prima gratuito (“cosa gravissima” l’ha definita Verzino), ha comunque riconosciuto il lavoro e l’impegno degli uffici e dell’Assessore Perego, che si è detta “Orgogliosa di aver portato in consiglio il piano dopo due anni di assenza. Un segnale forte dell’attenzione che questa amministrazione riserva al mondo della scuola”.

IL PIANO
Aumento delle tariffe
Ciò nonostante, Perego non si nasconde dietro la retorica e ammette che la scelta operata dal comune già in fase di approvazione di Bilancio, è andata nella direzione di un rincaro delle tariffe per le mense scolastiche (+ 3,9%) e per l’iscrizione agli asili nido. Una scelta dettata dai tagli alle risorse disponibili e alla necessità di far fronte comunque all’aumento dei servizi in una situazione di difficoltà economica. Ecco dunque che il Comune, a fronte di un cospicuo investimento sulle mense di 1.143.000 euro, avrà un ritorno importante dai 3200 utenti serviti ogni giorno, le cui famiglie sosterranno un costo che varierà da 1,55 Euro per la prima fascia reddituale, fino a 5,35 Euro per la quarta fascia (qui la tabella).

Sostengo alla disabilità
Ma quali sono questi servizi in continuo aumento ? Ad esempio quelli relativi alle famiglie con figli disabili, che necessitano sia del sostegno scolastico, che del trasporto adeguato, entrambi previsti all’interno del Piano di Diritto allo Studio con un investimento rispettivamente di 420.000 Euro destinati a 93 alunni ( dieci in più rispetto all’anno scolastico precedente) per un’assistenza scolastica di 635 ore, e di 10.525 euro per il trasporto dei ragazzi diversamente abili che frequentano la scuola speciale di Bosisio Parini. Di 41.000 Euro è invece il fondo per il trasporto pubblico scolastico accessibile dagli alunni della primaria di Viale Lombardia con un contributo fisso di 100 euro annue. 

Vicinanza alle famiglie 
Il trasporto pubblico scolastico è però solo uno dei servizi che rientrano nell’idea dell’Assessore di “vicinanza alle famiglie“, per le quali sono diversi i progetti confermati, come quelli di pre e post scuola per andare incontro all esigenze dei genitori lavoratori che in 180 casi quest’anno usufruiranno del servizio cui sono stati destinati circa 70.000 euro. La fornitura dei libri di testo per le scuole primarie è un altra riconferma positiva, ma la novità sostanziale nei servizi rivolti agli alunni e alle famiglie, è la riapertura delle tre ludoteche comunali, per le quali l’amministrazione ha stanziato un fondo di 5000 euro a favore di una collaborazione tra Istituti Comprensivi e Associazioni, affinché si garantisca un servizio di aggregazione e uno spazio aperto nel pomeriggio a tutti gli studenti, per fare i compiti e relazionarsi con i coetanei al di fuori dell’orario scolastico. Gli spazi individuati sono quelli de “L’Isola che non c’è” (primaria Arcibaldo), “Merlino e Magò” (primaria Via Pascoli) e “Stella Variabile” (primaria Viale Lombardia).

Vicinanza alle scuole
Se tutti questi servizi sono fondamenta per le istituzioni scolastiche, l’Assessore Perego ci tiene a sottolineare come “il ruolo dell’Amministrazione comunale, nei limiti delle proprie competenze, vuole essere attivo e propositivo e non circoscritto alla semplice erogazione di servizi di supporto”, e proprio da questa riflessione arriva la scelta dell’ Assessorato, di aumentare il fondo destinato ai progetti avanzati singolarmente da ogni singola scuola statale. Dunque, per 18 classi della scuola per l’infanzia, 106  della scuola primaria e 53 della scuola secondaria di primo grado, è in arrivo un aumento di 4.000 euro, che porterà quindi a 20.000 la somma del tesoretto a sostegno delle iniziative proposte direttamente dagli istituti e rivolte ai circa 4700 utenti (la popolazione scolastica). Fondamentale sarà poi il ruolo giocato dalle associazioni del territorio, e dal personale del comune, per costruire proposte di rete sul territorio, anche se per il prossimo anno l’unica iniziativa scolastica finanziata con fondi comunali (2000 euro), sarà il Gioca Informa Day.

Il ruolo della biblioteca
Centrale è invece l’attenzione che l’amministrazione volge alla Biblioteca Comunale, non solo per i servizi culturali offerti alla cittadinanza e ai giovani, ma anche per quanto riguarda l’istruzione e la formazione nell’età adulta, con una serie di progetti finalizzate ad innalzare le competenze. In questa direzione la Biblioteca si è già mossa, ad esempio, con un percorso di alfabetizzazione informatica nell’ottica di un lifelong learning (educazione per tutta al durata della vita), al quale si affiancano i tanti laboratori del progetto SaperFare che spaziano dai temi più disparati.

“Il piano non riporta grosse modifiche rispetto all’ultimo approvato per ovvi motivi -ha concluso l’Assessore alla partita Dania Perego anche in risposta alle osservazioni di Cologno Solidale e Democratica- è tutto infatti vincolato a un bilancio non nostro. In futuro però, sarà sempre più personalizzato puntando in particolare al recupero di risorse per quei servizi come l’assistenza educatica, i centri estivi, i pre e post scuola e la mensa, che sono fondamentali per le famiglie. C’è molto da fare e da pensare ma questo non ci spaventa”.

A margine della discussione in consiglio, si è espresso anche il Sindaco Angelo Rocchi: “L’astensione della consigliera Verzino dimostra che c’è stato un buon lavoro dietro alla stesura di questo Piano, una sorta di apprezzamento da una parte dell’opposizione -ha spiegato il Sindaco- ma tutta la discussione e la relazione espressa durante la seduta, ne è stata la riprova”.

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »