fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
CALCIO13NOVEMBRE2015

CALCIO FEMMINILE 11° EPISODIO
SU ALCUNI CAMPI SI E’ RICORDATO IL DOLORE DI PARIGI, CHE HA TOCCATO ANCHE IL CALCIO

nov 15 • Calcio in rosa, Home, SportNessun commento

Sono state tante le squadre che oggi sono scese in campo volendo ricordare con piccoli gesti, o minuti di silenzio, la tragedia parigina del 13 novembre, dove anche uno stadio, e anche lo sport, sono stati tra gli obiettivi presi di mira dai terroristi. Alcune squadre erano chiamate ad una prova di forza oggi, che per qualcuna è fallita e per altre ha dato chiari segnali di crescita. Iniziano inoltre a delinearsi i percorsi di qualche formazione che ha davvero iniziato alla grande questo campionato.

FEDERAZIONE - SERIE C – 12° giornata di andata
Tradate Abbiate – Speranza Agrate: 4 – 0
Dreamers CF – Pieve 010: NP
Femminile Tabiago – Femminile Ausonia: 4 – 1
Fiammamonza 170 – Pro Lissone: 8 – 1
Olimpia Paitone – Cortefranca Calcio: 1 – 2
Pontese – Presezzo Femminile: 1 – 1
Riozzese – Academy Fanfulla: 6 – 2
Voghera - Doverese ASD: 1 – 2
Varedo: riposa

0 a 0 nel primo tempo, 4 a 0 nel secondo. La Speranza Agrate non gioca male in questo match contro il Tradate, ma le avversarie fanno qualcosa in più, giocano meglio, fanno girare la palla a terra senza mai abbassare il livello e l’intensità, e alla fine vincono, con merito. Lo conferma anche Coach Stroppa, che non rimprovera nulla alle sue, ma sulle avversarie dice: “Sono convinto che questa squadra scalerà altre posizioni perché non merita il posto che ricopre in classifica. Abbiamo provato a rispondere al loro palleggio con qualità, ma oggi loro sono state superiori nell’arco dei 90 minuti”. Per la Speranza va detto che qualche buona conclusione in porta è arrivata, con Biffi, Battini e Mauri, e che forse, con il senno di poi, se quelle conclusioni uscite di un soffio fossero entrate, magari staremmo parlando di un altro risultato, ma ciò che conta è che sul campo le avversarie hanno mostrato talento e un gioco di squadra più rodato. “Ci portiamo a casa questa lezione con la voglia e la consapevolezza di dover lavorare ancora tanto”, ha concluso Mister Stroppa. 

FEDERAZIONE – SERIE D – 7° giornata di andata
girone A (qui)
girone B:

Nuova Frontiera – Alto Verbano: 4 – 1
Fulgor Segrate - Ceresium Bisustum: 3 – 0
Besana Fortitudo – Vibe Ronchese: 5 – 4
Gropello San Giorgio – Pro Novate: NP
San Zeno – Ossona: 15 – 0
Villa Cortese – Cosio Valtellino: 4 – 0

Il Nuova Frontiera disputa un primo tempo ad altissima intensità senza lasciare spazio alle avversarie, e infatti già alla pausa va negli spogliatoi sul 3 a 0. Un autorete dopo due minuti sblocca il match a favore delle ragazze di Bellinzago, che raddoppiano con una punizione di Menni subito dopo, e al trentesimo con Bonzani ben servita da Ambrosini, trovano il terzo goal. avversarie non pervenute. Il secondo tempo sembra la replica del primo, e all’ottavo Amadeo trova la quaterna su calcio d’angolo. e’ un altro autogol, questa volta di Ambrosini, a mettere a tabelloni l’una rete per le avversarie, che chiudono in 10 per un’espulsione a seguito di doppia ammonizione.

La Fulgor Segrate disputa una partita “perfetta, senza sbagliare nulla“, come ha raccontato Mister Zicolella, che quest’anno sta conducendo le sue ragazze verso una stagione davvero splendida sino a qui. Anche oggi su campo casalingo, la Fulgor va a segno tre volte, con una doppietta di Re e un meraviglioso goal di Pasini per la quale arrivano i complimenti della giornata da parte di Coach Carmen Zicolella: “Ha trovato il gola con un tiro da fuori rea che è stato un capolavoro… il Portiere sta ancora guardando !!”. Nel complesso un match ben giocato, con tantissime azioni da goal e degne di elogio, una difesa che anche stavolta finisce a reti inviolate, e un capitano, Vessella, che non delude mai e dimostra di essere sempre più degna di indossare la fascia.

C.S.I. - ECCELLENZA – 8° giornata di andata
San Rocco – Polisportiva Carugate: 2 – 0
OSM Veduggio – Resurrezione: 0 – 0
Baranzatese – Bresso: 4 – 5
San Giorgio Dergano – UP Settimo: 1 – 4
La Traccia – Settimo Calcio: 1 – 3
OSG 2001 – Real Crescenza: 2 – 1
Ausonia – Atletico Alveare: 4 – 2

La Polisportiva Carugate gioca in esterna un match che la vede uscire sconfitta per 2 reti a 0 in quel di Seregno. Una gara combattuta, molto equilibrata a dire il vero, dove a decidere le sorti sono stati due episodi, due azioni nel complesso di un gioco mai dominato da una delle due formazioni. La Poli può avere dunque qualche rimpianto, per aver tirato troppo poco nonostante un gioco molto grintoso e mai sottomesso alle avversarie.

C.S.I. – OPEN A – 7° giornata di andata
girone A
OSL Sesto – Speranza Agrate: 2 – 1

San Francesco Cesate – SLV: 0 – 4
Desiano – Monnet Xenia Sport: rinviata
San Marco OSF – Polis Senago: NP

Finalmente la Speranza riesce a giocare in giornata una gara senza doverla spostare o rimandare. Le ragazze di coach Guarnieri però, in quel di Sesto escono sconfitte per 2 a 1, dopo un match poco emozionante, su un campo piccolo e con pochi sprazzi di bel gioco. Le padrone di casa, più interessate a difendersi che ad affondare il colpo, vanno sotto nel primo tempo con un goal di Lia, brava in area a spiazzare di piatto il portiere avversario. Le reti dell’ OSL che regalano la vittoria, particolarmente celebrata, sono frutto di due gran tiri tanto belli quanto piuttosto fortunosi, che prima dalla distanza e poi su pallonetto, si vanno ad insaccare sotto la traversa. In un gioco molto spezzettato, con molti falli e tante rimesse laterali, le padrone di casa chiuse in difesa negano ogni accesso in area alla Speranza Agrate, che non può far molto di più.

girone B
Asosc Melzo – Olimpia Riozzo: 0 – 2
Pro Vigevano Suardese – Gio Sport: 1 – 0
SGB – COC: 4 – 0
Parona – Oratorio Vittuone: 0 – 4
Real Cinisello: riposa

Contro un avversario dei più temibili, si pensava che potesse essere un tracollo per il Melzo, già piuttosto condizionato da infortuni e dalle zero vittorie sino a qui ottenute E invece le ragazze dell’ Asosc con personalità hanno interpretato una partita in equilibrio e tesa, dove le avversarie hanno avuto la meglio per due reti a zero mostrando qualcosa in più nel gioco, soprattutto nel primo tempo. Piano piano l’infermeria si sta svuotando, e con l’organico a pieno regime probabilmente il trend si invertirà.

C.S.I. – OPEN B – 7° giornata di andata
girone A (qui)
girone B (qui)
girone E (qui)

girone C
San Carlo Casoretto – SDS Arcobaleno: 5 – 2
Hockey Cernusco Bianco – Sulbiatese: 10 – 1
Don Bosco Carugate – San Nicolao Forlanini: rinviata

Virtus Milano . Oratorio Bornago: rinviata
Vaprio Calcio – 4 Evangelisti Young: 5 – 2

L’ Hockey Cernusco su campo casalingo va in goleada. Una partita, quella contro la Sulbiatese, che ha davvero poco da raccontare a chi non ha assistito al match. 10 goal fatti e uno subito, sono la sintesi completa di un incontro che ha poco da dire, e per il quale vale la pena annotare sul taccuino solo i nomi dei marcatori che hanno trovato gloria in questa giornata. Doppietta di Gironi, doppietta per Canavese, goal di Barazzetta, Sorgonà, Vecera e Cislaghi, e come se non bastasse, due autoreti.

Ci è andata vicino alla prima vittoria la squadra di coach Bibaj. L’ Arcobaleno su campo milanese ha sognato a lungo in un match in equilibrio per tutto il primo tempo. L’inizio ha riservato subito un shock con le padrone di casa in vantaggio immediatamente. Che sarebbe stata una gran partita però, le ragazze di Cassina lo hanno subito dimostrato, pareggiando dopo nemmeno 100 secondi con capitan Scicchitano, brava a mettere in rete un batti e ribatti in area. Con un continuo ping pong di azioni ed emozioni, le due formazioni vanno al riposo sul pareggio e al rientro è l’ Arcobaleno a rimettersi in gioco subito con un goal al volo della solita brava Torzillo. A questo punto la partita cambia: le ragazze di coach Bibaj potrebbero allungare le distanze ma sprecano davanti alla porta e così gli ultimi dieci minuti, complice un calo fisico e un po’ di stanchezza per una gara sempre tesa, arriva la beffa: in pochi minuti il Casoretto mette a segno tre reti: pareggio, vantaggio e doppio vantaggio. “Adesso siamo ancora più determinate e desiderose di vittoria -hanno commentato le ragazze a fine gara- e faremo in modo di arrivare preparate al prossimo impegno casalingo”. La strada giusta sempre essere dunque molto vicina per le calciatrici di Cassina, che in questo match devono purtroppo registrare l’infortunio di Pensante nel momento migliore per la squadra.

girone D
APO Vedano – ASO Cernusco Rosa: 2 – 1
Misinto B – Nuova Amatese: 0 – 8
San Carlo Muggiò – Resurrezione B: 1 – 4
Circolo Acli Lambrate – ESC Femminile: 1 – 1
Desio SGB: riposa

L’ ASO Cernusco è forse una delle squadre che più sta pagando, insieme al Melzo, la situazione infermeria: “Potremmo chiamarci Azienda Ospedaliera Cernusco” scherza coach Canzi per sdrammatizzare, ma in realtà sono tante, troppe, le ragazze infortunate che non possono contribuire a raddrizzare la stagione cernuschese. Contro l’APO Vedano infatti, un organico al completo avrebbe potuto raccontare un finale diverso della gara. Ad inizio primo tempo arriva subito una doccia fredda per le ragazze di Canzi, che dopo 20″ sono già sotto di un goal dopo aver perso palla sul calcio d’inizio. Una prima frazione di gara piuttosto priva di emozioni, si chiude comunque con il raddoppio delle padrone di casa. Alla ripresa del gioco ecco che la convinzione dell’ ASO fa al differenza, portando più volte le ragazze in area e con più cattiveria, sino a trovare il meritato goal con capitan Paderno. Cernusco chiude il match in attacco, e quasi trova il pari alla fine con un gran tiro all’incrocio uscito di poco.

Per tutte le classifiche e i risultati della Lady Cup, visitare il sito Azzurragirls,
nostro partner per questa rubrica di calcio femminile.

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »