fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
coppaitaliabasket

BASKET FEMMINILE A1
CON PORDENONE FATALI GLI ULTIMI 90″ PER LA CASTEL

nov 10 • basket femminile, Home, SportNessun commento

Non bastano 40 minuti alla pari con la seconda forza del campionato ad una Castel che, nonostante lo strapotere fisico del Sistema Rosa Pordenone, si trova costretta a cedere i due punti in palio al palasport di Pessano soltanto nelle battute finali, dopo una gara estremamente combattuta e per lunghi tratti spettacolare.

Per le ragazze di coach Puopolo il confronto si presentava difficile già alla vigilia, contro una squadra che ha centimetri, talento e può schierare in campo 3 dei migliori prospetti italiani, atlete di livello europeo come il play Rachele Porcu, il pivot Lorela Cubaj, classe 1999, e soprattutto la “all-around player” Sara Madera, incredibile quindicenne di 186cm che chiuderà la sfida da migliore in campo dopo una gara da 19 punti e 11 rimbalzi.

Nella prima frazione un’incontenibile Michela Frantini (22 punti tirando col 50%) trascina la Castel avanti di 8, subito recuperati dalla vena di Elena Castello (15 punti con un ottimo 7/9 dal campo per lei) fino al 20-18 con cui si chiude il primo quarto. Poi un piccolo calo di tensione e la bravura delle lunghe di Pordenone a trovare soluzioni nei giochi “alto-basso”, costringono le carugatesi a dover recuperare all’intervallo (32-39). 

Ma le carugatesi hanno i mezzi per potersi rialzare e grazie all’esperienza di Stabile (ancora un match da incorniciare per il prezioso play, condito da 13 punti, 50% al tiro, 5 palle recuperate e 4 assist), alle soluzioni di Koufogianni (11+7) e soprattutto alla verve e i contropiedi di Ruisi (11 punti, 5/6 dal campo), mantiene la gara appesa a un filo, tanto che nell’ultimo quarto le biancoazzurre portano nuovamente la testa avanti e le ospiti rischiano in più di una occasione di subire il break decisivo.

Sul 70-68, con due minuti ancora da giocare, la Castel non sfrutta due azioni offensive importantissime per allungare e viene immediatamente punita. Sul fronte opposto, infatti, Pordenone, a 90” dalla fine pesca una incredibile tripla con fallo per un potenziale gioco da 4 punti. Il seguente tiro libero realizzato ribalta il punteggio, ma soprattutto è un macigno psicologico per le carugatesi che non troveranno più la via del canestro. Le friulane ne approfittano e consolidano il loro vantaggio fino al 70-76 finale.

Un match equilibrato, dunque, che entrambe le squadre avrebbero meritato di vincere: l’ha spuntata Pordenone, grazie ad un po’ di fortuna e ad una prestazione notevole sotto le plance (a rimbalzo il confronto dice 45 a 30 per le ospiti). Ora per la Castel la missione impossibile sul campo della capolista Broni prima di un match decisivo in chiave salvezza, con il fanalino di coda Bolzano che sarà ospite al PalaPessano il 22 novembre.

GIORGIO BACCHIEGA

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »