fake id california fake id online maker texas id best state for fake id fake id review illinois fake id fake id usa reddit fake id how to get a fake id how to get a fake id buy usa fake id buy fake id fake school id connecticut fake id cheap fake id best fake id fake id maker fake id god fake id website Fake id generator Fake id Fake id maker reddit fake id/ how to make fake id fake drivers license/ best fake id
cheap ray ban sunglasses outlet cheap oakley outlet sale cheap Ray Ban sunglasses online cheap Ray Ban sunglasses outlet uk Cheap Ray Bans Outlet cheap ray bans sale cheap ray ban glasses Ray ban sunglasses for cheap cheap ray ban sunglasses cheap ray ban glasses outlet cheap ray ban glasses cheap oakley sunglasses outlet Wholesale oakley sunglasses cheap oakley sunglasses online occhiali da sole ray ban clubmaster oakley Italia ray ban italia occhiali da sole ray ban outlet
calciofemminile

CALCIO FEMMINILE 7° EPISODIO
LA MARTESANA TORNA A GIOIRE. TANTE LE VITTORIE NEL WEEKEND

ott 18 • Calcio in rosa, Home, SportNessun commento

Si torna a sorridere sui campi. Ancora qualche sconfitta ma anche grandi passi avanti per molte squadre. Le competizioni sembrano meno facili del previsto per le nostre ragazze, che stanno affrontando competizione più equilibrate dello scorso anno. Vediamo nel dettaglio.

FEDERAZIONE - SERIE C – 7° giornata di andata
Voghera – Speranza Agrate: 2 – 2
Dreamers CF – Cortefranca Calcio: np
Femminile Tabiago – Varedo: 8 – 2
Fiammamonza 1970 - Presero Femminile: np
Olimpia Paitone – Riozzese: 1 – 1
Pieve 010 – Doverese ASD: np
Ponete – Tradite Abbiate: np
Pro Lissone – Femminile Ausonia: 1 – 0
Academy Fanfulla: riposa

In un campo al limite del praticabile e fangoso, la Speranza Agrate esce dalla trasferta di Voghera con un pareggio per 2 a 2. Nella prima frazione di gara non si è visto un gran bel gioco da entrambe le parti, anche se dopo pochi istanti le brianzole hanno subito sbagliato un goal. La ripresa ad inizio secondo tempo è di tutt’altra marca. Le avversarie passano in vantaggio dopo quindici minuti, e dopo poco trovano anche la seconda rete a seguito di una leggerezza difensiva. L’ Agrate continua a macinare gioco però e a creare occasioni importanti. Su un traversone dalla sinistra, il portiere del Voghera non trattiene la palla e Gervasoni di prepotenza accorcia le distanze. Pellegrino in porta trema per un palo delle avversarie, ma l’emozione vera arriva dopo con Coen, che esplode un gran tiro da fuori a incrociare e sigla il pareggio definitivo che chiude il match. “Ero incredulo dopo il 2 a 0, perchè avevamo creato molto di più noi senza mai subire -ha commentato Coach Sironi- meno male che ci siamo sbloccate nel finale. Perdere sarebbe stato ingiusto, il pareggio invece è già più corretto”.

FEDERAZIONE – SERIE D – 3° giornata di andata
girone A (qui)

girone B:
Nuova Frontiera – Besana Fortitudo: 3 – 1
Fulgor Segrate – Vibe Ranches: 1 – 0
Ceresium Bisustum – Cosio Valtellino: 4 – 4
Gropello San Giorgio – San Zeno ASD: 2 – 1
Pro Novate – Alto Verbano: 1 – 5
Villa Cortese - Ossola ASD: 18 – 0

Vittoria per 3 a 1 del Nuova Frontiera contro il Besana Fortitudo, in un match che ha preso subito la piega giusta al decimo del primo tempo, con Vacarono. La partita prosegue senza enormi emozioni, che invece ritornano puntuali anche al decimo della ripresa, questa volta con Ambrosini brava a infilare di testa un bel cross di Bonzani. Una punizione per le avversarie accorcia le distanze in campo, ma le padrone di casa non demordono e si riversano alla caccia del goal per chiudere la pratica. Gallo con un passaggio filtrante taglia fuori tutta la difesa schierata, e Vaccarone è lesta a fiondarsi sulla palla per il 3 a 1 che archivia il match.

Gioca in serata la Fulgor Segrate, e su campo casalingo strappa un 1 a 0 importantissimo contro un’avversaria diretta. Una bella squadra la Vibe Ronchese, ma la Fulgor con Zaghini trova la via del goal e non molla ai tre punti per tutto il resto del match.

C.S.I. - ECCELLENZA – 4° giornata di andata
Polisportiva Carugate – Real Crescenzago: 3 – 1
Veduggio – Bresso: 0 – 2
UP Settimo – Resurrezione: 4 – 1
Baranzatese – Ausonia: 2 – 5
S. Giorgio Dergano – Settimo Calcio: 1 – 2
ODG 2001 – La Traccia: 1 – 4
San Rocco – Atletico Alveare: 8 – 0

Arriva la prima vittoria per le ragazze della Polisportiva Carugate, e arriva su campo casalingo. Contro il Crescenzago finisce 3 a 1. Dopo un primo tempo trascorso a capire come gestire il nuovo modulo con lui la Poli si presenta in campo, il secondo tempo porta tutte le reti del match. Avanti con Nucara, le ragazze di Carugate vengono raggiunte sull’1 a 1 dalle avversarie, che devono però cedere il passo alla voglia enorme di vincere della Poli, che da tre giornate aspetta i primi tre punti. Così, supportate da uno slancio da vera squadra, prima Bestetti e poi Piazza fissano il risultato sul 3 a 1. Nel frattempo pare sia una arrivo un nuovo Coach sulla panchina carugatese, ma per ora nulla di ufficiale.

C.S.I. – OPEN A – 3° giornata di andata
girone A
Speranza Agrate – Polis Senago: rinviata

SLV – Monnet Xeniasport: 4 – 1
Sol Sesto – Real Cinisello: 2 – 2
San Francesco Cesate – San Marco OSF: rinviata

girone B
Asosc Melzo – SGB: 1 – 4
Olimpia Riozzo – Giosport: 2 – 0
Parona – Wendy: 
Oratorio Vittuone – COC: rinviata
Pro Vigevano Suardese: riposa

Non riesce a trovare la vittoria il Melzo, neo promossa in categoria superiore. Anche questo match in casa finisce con un passivo di 3 reti per un risultato finale di 1 a 4. La prima frazione finisce con le ragazze di casa sotto per 2 reti a 0, che diventano 3 ad inizio ripresa. Carrara su punizione trova il goal della bandiera per le sue, ma sul fischio finale l’ SGB trova la quaterna. Menzione d’onore per Giulia Alchieri, splendida tra i pali, con interventi esagerati che impediscono al risultato di essere fin troppo severo. Grande prestazione la sua.

C.S.I. – OPEN B – 3° giornata di andata
girone A (qui)
girone B (qui)
girone E (qui)

girone C
Don Bosco Carugate – Virtus Milano: 3 – 1
Sulbiatese – Oratorio Bornago: 2 – 3
Vaprio Calcio – SDS Arcobaleno: 6 – 1

Hockey Cernusco Binaco – San Carlo Casoretto: 5 – 0
San Nicolao Forlanini – 4 Evangelisti Young: rinviata

Dopo la sconfitta all’esordio in quel di Vaprio, e con una partita da recuperare, l’ ASDO Carugate ha trovato il riscatto in casa contro la Virtus Milano. Un 3 a 1 che avrebbe potuto essere più rotondo per le occasioni create dalla squadra di Mister Casanova, ma che ha tenuto col fiato sospeso sull’ 1 a 0 per oltre un tempo. Apre le marcature Lamperti, che dopo uno scambio corto da calcio d’angolo, trova uno splendido tiro a giro che batte sul secondo palo e finisce in porta. Per il resto del match il Don Bosco gestisce la partita e si trova a tu per tu più volte col portiere avversario senza trovare il raddoppio. Il 2 a 0 arriva nella ripresa, negli ultimi cinque minuti, quando Magni scarica in porta un violento esterno sinistro. Due minuti dopo arriva il goal della bandiera delle ospiti milanesi. In chiusura, Pinato ben servita da Lamberti, esplode un destro dal limite che chiude i conti sul 3 a 1.

Il Bornago continua la sua serie estremamente positiva, e porta a casa un’altra vittoria importante in trasferta. Col la Sulbiatese le ragazze di Malgarotti partono con un goal direttamente da fischio d’inizio. 1 a 0, rete di Cilano e avversarie in confusione. Dopo 10 minuti di gioco senza particolari emozioni, sono le padrone di casa a trovare il pareggio con un gran tiro dalla distanza che Pastori battezza fuori. Il Bornago patisce il contraccolpo e finisce sotto di una rete: calcio d’angolo e incornata vincente della ex calciatrice di turno, che non smentisce la regola. Ma il primo tempo regala ancora un’importante reazione delle ragazze di Malgarotti, che trovano il pareggio con un colpo di testa di Cardenas brava a insaccare sul primo palo di giustezza. Il secondo tempo è pieno di occasioni da una parte e dall’altra. Ma il colpo vincente viene sempre da calcio d’angolo dove Gerosa prende la parabola a rientrare sul secondo palo e Genualdi di corpo la spinge dentro. 2-3. Brivido in chiusura di partita quando Pastori tra i pali sfida a duello a tu per tu l’attaccante avversaria, e dopo aver temporeggiato restando in piedi sino all’ultimo, si tuffa d’istinto e para il tiro che sarebbe valso il pareggio per il Sulbiate.

L’Arcobaleno va a Vaprio in trasferta e torna con un passivo piuttosto pesante e una sconfitta per 6 reti a 1, in un match che dice tutto nel risultato. Per le ragazze di Cassina una prova difficile contro una squadra esperta con individualità molto forti. Un autorete dopo un rimpallo in area, porta al goal della bandiera.

L’Hockey Cernusco ne fa 5 in casa al Casoretto, in un match che ha poco da dire. Protagonista assoluta Vecera che cala il poker. La cicatrice di Cernusco fa tripletta direttamente da deviazioni su rimessa alterale, aiutata da qualche errore di troppo della difesa avversaria, e firma la sua quarta rete personale con una deviazione sotto misura. C’è gloria anche per Gironi che firma il definitivo 5 a 1. Ottima gara del Cernusco contro una squadra alle prime armi con ragazze giovani che mette in campo tanta voglia di giocarsela.

girone D
ASO Cernusco Rosa – Resurrezione B: 1 – 4
Apo Vedano – SGB Desio: 1 – 2
Misinto B – San Carlo Muggiò: 1 – 3
Nuova Amatese – ESC Femminile: 0 – 0

Un goal di Chiudinelli su punizione è la rete della bandiera per l’ ASO Cernusco Rosa, che alla fine del primo tempo era sotto solamente di una rete e con la possibilità di farne almeno un paio. “Non riusciamo a concretizzare le azioni da goal e quindi i palloni non entrano in rete e il tabellone resta all’asciutto” ha commentato Mister Canzi. Dopo l’ottima tenuta della prima frazione però, giocata con grande equilibrio da entrambe le squadre, il secondo tempo vede le cernuschesi cadere a causa di tre “dormite” difensive che in poco tempo regalano tre reti alle avversarie esperte. “Pecchiamo di cali di concentrazione che ci penalizzano troppo spesso” ha spiegato Canzi. A pochi minuti dalla fine però, una punizione dai venti metri regala la perla di Chiudinelli, che si prende la responsabilità di calciare, e con un bellissimo tiro a giro sigla la rete del 4 a 1. Oltre a qualche svista dietro, l’ ASO patisce qualche assenza di troppo, come quella di Mondonico, fondamentale per amalgamare il gioco di squadra, e così il risultato, seppur rotondo, non rende merito al buon lavoro fatto e alla prestazione. Il girone di andata sarà una buona palestra per le ragazze, che hanno grandi margini di miglioramento da mostrare al ritorno.

Per tutte le classifiche e i risultati della Lady Cup, visitare il sito Azzurragirls, 
nostro partner per questa rubrica di calcio femminile.

Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »